Curricoli disciplinari

Con il Regolamento per l’autonomia (DPR n° 275 dell’8 maggio 1999) il tradizionale concetto di Programma, centrato sull’insegnamento, viene superato con l’adozione del Curricolo, dove la centralità è invece individuata nell’apprendimento. Il processo di apprendimento richiede punti di riferimento a cui poter rivolgere tutte le azioni necessarie, da parte di una comunità educante. Ed è in questa ottica che vengono a definirsi le competenze; esse promuovono lo sviluppo globale della persona tenendo conto non solo degli aspetti del sapere ma anche quelli del saper fare e del saper essere. Formare individui consapevoli, che maturino senso critico e buone prassi, significa permettere alle nuove generazioni di essere attori e non comparse, di costruire la regia e non di subire gli eventi senza poter investire le proprie potenzialità.

    PUNTI DI FORZA DEL CURRICOLO
  • Trasversalità
  • Sviluppo della collegiali
  • Uniformità progettuale all’interno dell’Istituto
  • Progressività
  • Valorizzazione delle competenze
  • Snellimento della pianificazione didattica
  • Valutazione autentica